Archivi Mensili: ottobre 2013

Programma Circolo Giorgio Amendola

PD Circolo di Olevano

26 OTTOBRE 2013
ELEZIONI DEL SEGRETARIO DI CIRCOLO

 

PROGRAMMA

del candidato segretario Poggi Giuseppe

Lista n.1 Rinnovamento a Sinistra

_______________________________________

  • Cos’è il Partito Democratico

Pensato dal suo primo segretario nazionale come contenitore di varie aree di pensiero, il Partito Democratico ha sciolto in sé le due grandi culture politiche, la riformista e la cattolica democratica, le quali, nate dalla Resistenza hanno consegnato al Paese una delle più lungimiranti e moderne Costituzioni. Le banalizzazioni dell’ultimo ventennio e il protagonismo politico, aprono  la necessità di una seria discussione per trovare la nuova rotta condivisa dall’area progressista, la quale deve saper abbattere antichi steccati, costruendo un partito generoso, aperto e responsabile, capace di mettere al centro dell’attenzione i bisogni della persona. La ricchezza di questo Partito, l’unico a vantare una seria e libera organizzazione, dovrà ripartire dal basso dei suoi Circoli dove militanti e cittadini in sinergia con gli amministratori locali avranno la possibilità di scrivere una nuova pagina di rinascita per l’Italia e il territorio.

  •  Una breve analisi della Popolazione per costruire nuove politiche

Da un’analisi della popolazione olevanese si evince che su circa 760 abitanti, una consistente quota numerica di essi supera i 65 anni di età e un numero non irrisorio di cittadini abitano da meno di quindici anni nel nostro territorio con problemi di integrazione o scarso coinvolgimento nelle attività sociali. Sono presenti disoccupati e famiglie disagiate.

  •  Comunicatività  e mezzi

Non escludendo i tradizionali mezzi di comunicazione al fine di raggiungere la massima comunicatività delle iniziative e promozioni del Circolo, si intende creare uno spazio 2.0, ovvero una presenza mediatica sul web con un blog di facile aggiornamento e la presenza sui maggiori social network. Questo permetterà di avere una maggiore visibilità e collegamento con la stampa e gli organi della Federazione,  nonché aprire un primo coinvolgimento con chi guarda con simpatia alle idee democratiche.
Pur tuttavia, l’impegno non può essere circoscritto  al solo impalpabile e freddo contatto informatico. Resta perciò indispensabile l’incontro periodico dei militanti per affrontare un discorso di crescita del Circolo, coinvolgendo altresì le altre forze progressiste con dibattiti e confronti che possano essere d’aiuto  ai rappresentanti eletti nelle sedi istituzionali.

  •  Giovani, lavoratori, disoccupati  e pensionati

Nonostante i giovani siano circa il 10% della popolazione complessiva olevanese il loro coinvolgimento è  indispensabile. Un orecchio attento dev’essere teso a captare le nuove esigenze ponendo come  obiettivo quello di avvicinare le nuove generazioni  alla cultura politica e ai fondamenti dei valori democratici fornendo ad essi la possibilità di formazione.
Altrettanta attenzione sarà volta ai lavoratori, ai disoccupati e ai pendolari i quali potranno riscoprire nel dibattito e nel coinvolgimento, di essere al centro dell’attenzione politica e con essa parte attiva nella costruzione di una comunità più equa, dove il Circolo sia il portavoce dei loro disagi, negli organi superiori del Partito o per mezzo degli eletti nelle sedi istituzionali appropriate.
I pensionati saranno una risorsa di esperienza e di testimonianza. Esempio ed aiuto nella formazione dei giovani  e dei  lavoratori. La loro attiva partecipazione alla vita della Comunità è indispensabile per valutare gli umori e le necessità che su essa gravano.

  •  Attività sociali

Trascinante sarà la promozione della cultura democratica e dell’incontro, da incoraggiare con manifestazioni di aggregazione  nelle vesti dei dibattiti pubblici e dell’annuale Festa Democratica.
Da sostenere sarà la solidarietà e il reciproco aiuto con gli altri Circoli PD nell’interesse di pubblicizzare le attività e il sostengo per mezzo del tesseramento.

  • Promozione del’unione delle aree progressiste

In vista dei prossimi appuntamenti elettorali sarà aperto un tavolo di lavoro perché quanti si rispecchino in idee e principi del Circolo, possano partecipare sostenendo  con l’attiva presenza alla costruzione di una civica area progressista,  così che il Circolo diventi  il promotore del bene collegiale al servizio della Comunità. L’azione coordinata  sarà atta a promuovere il protagonismo maggioritario – ovvero non di poche persone –  percorrendo un progetto unitario per il futuro,  scorgendo nella diversità  una ricchezza e non un valore negativo.

L’Italia giusta

manifesto_tesseramento_2013

Tesseramento 2013

tesseramento-2013