Archivi tag: giovani

Le dieci proposte dei Giovani democratici che forzano la mano sul Pd

16410_854885971209913_1849003986745198404_nDiritti civili, immigrazione, temi etici e droghe leggere: l’iniziativa dei Gd prova a condurre su posizioni più avanzate il partito: «Il nostro decalogo per promuovere più giustizia e libertà»

Un programma in dieci punti, dieci proposte sulle quali i Giovani democratici raccoglieranno per sei mesi le firme attraverso iniziative pubbliche da organizzare in tutta Italia. Sono quelle presentate ieri a Roma dal segretario Andrea Baldini, in un’assemblea alla quale hanno partecipato anche il capogruppo alla camera Roberto Speranza, le componenti della segreteria nazionale Valentina Paris e Alessia Rotta e alcuni giovani parlamentari.Continua a leggere

fonte Europa quotidiano

La buona Scuola a Pavia

10736073_10205464405316643_1761869005_n

Guerini: “Confronto a settembre con coraggio e senza pregiudizi. La sede giusta è il Jobs act”

Lo Statuto dei lavoratori cambierà, ma nel decreto «Sblocca Italia» non c’è spazio per la modifica dell’articolo 18. Il vicesegretario del Pd, Lorenzo Guerini, assicura che il governo non intende pelare entro agosto la patata bollente che Angelino Alfano ha gettato sul tavolo del premier. A settembre però la questione si porrà: «Con coraggio e senza pregiudizi». Cancellerete l’articolo 18 per i nuovi assunti già nel decreto sblocca Italia, come chiede Alfano? «Innanzitutto c’è un problema di metodo. Temi così delicati e significativi non possono essere buttati dentro la discussione infilando un emendamento in un decreto in corso di conversione. L’articolo 18 c’entra poco con la materia in oggetto e si rischia di accendere una polemica dove ciascuno di noi pianta bandierine, ma non si fanno passi in avanti». Ncd e Forza Italia fanno asse, spronano Renzi ad abbattere il «totem» che da anni fa litigare destra e sinistra… Continua a leggere

fonte Partito Democratico

Giovani Democratici 2014. La tessera

GIOVANI DEMOCRATICI: BIANI DISEGNA LA TESSERA 2014, su EUROPA e INTEGRAZIONE

Compare un disegno di Mauro Biani (Manifesto, Espresso, Fatto Quotidiano) sulle tessere 2014 che questa settimana verranno stampate per essere consegnate ai più di 40.000 iscritti dell’organizzazione giovanile del PD. Sul retro, una citazione di Dante.

Una firma prestigiosa, quella di Biani, vignettista del Manifesto e collaboratore di tante testate nazionali e internazionali (tra gli altri L’Espresso, Il Fatto, The Guardian, Courrier Intenational, Peacelink, Polisblog). Il coinvolgimento di Mauro Biani riprende una tradizione di raffigurazione artistica dell’ideale politico, abbandonata da alcuni anni. Al centro del disegno, un’imbarcazione e il suo equipaggio che solcano il mare (il mare mediterraneo, ma pure il mare in burrasca della crisi economica) nel tentativo di orientare il tragitto guardando alle stelle. I colori e la disposizione delle figure richiamano l’Europa; la navigazione, immediatamente, il viaggio dei migranti.

“Sarà un anno importante, per l’Europa, per il nostro Paese e soprattutto per le giovani generazioni. Per questo, abbiamo voluto consegnare nelle mani dei nostri iscritti una tessera che contenga un forte valore simbolico.” Così Fausto Raciti, segretario nazionale GD, presenta l’iniziativa. “Ci siamo affidati alla matita di Biani, convinti che esista una dimensione di bellezza, persino poetica della militanza politica. Della buona politica, che noi continuiamo a voler rappresentare.”

Sul retro della tessera, invece, apparirà il verso conclusivo del l’Inferno dantesco: “e quindi uscimmo a riveder le stelle”. Un citazione non convenzionale, per una tessera di partito, seppure in un momento favorevole per i fiorentini. Un’altra scelta simbolica: “dobbiamo uscire dall’inferno economico e culturale degli ultimi anni, che ha colpito soprattutto i più giovani. Come Dante, dall’Inferno si esce guardando le stelle, come nel disegno di Biani” spiega ancora Raciti “I GD conoscono bene le proprie stelle: Europa, integrazione, istruzione, uguaglianza, beni comuni e diritti. Navigando verso questo orizzonte affronteremo i prossimi passaggi, dalle elezioni europee e amministrative di maggio, alla sfida più difficile: che questo sia l’anno di svolta per l’Italia, per fare il primo passo fuori dalla crisi economica.”

I GD sono la più grande organizzazione giovanile d’Italia e continueranno, spiegano, “a rappresentare i bisogni e le aspirazioni di una generazione in difficoltà, che vuole prendere in mano il timone e costruire un’Italia più giusta e libera, un’Europa diversa, che difenda i beni comuni e non i privilegi”. Perché tutto questo avvenga, i GD hanno davanti un anno intenso, di attività tra i loro coetanei e di presenza nelle Istituzioni locali, nazionali ed europee.

qui il sito con tutte le illustrazioni di Mauro Bianihttp://maurobiani.it/

Tessera GD 2014